Raccolta di alcuni testi di Chiara Lubich

Aprile 2010

Pasqua 2010

Che il Risorto splenda ancor meglio in mezzo a noi. Auguri di una buona Pasqua da tutti noi del Centro Chiara Lubich...

Novembre 2009

Lavoro a due

È grande sapienza trascorrere il tempo che abbiamo vivendo perfettamente la volontà di Dio nel momento presente. A volte, però, ci assalgono pensieri così assillanti, sia riguardo al passato o al futuro, sia riguardo al presente, ma concernenti luoghi o circostanze o persone, cui noi non possiamo direttamente dedicarci, che costa grandissima fatica maneggiare il timone della barca della nostra vita, mantenendo la rotta in ciò che Dio vuole da […]...

Maggio 2009

Risposte ad amici musulmani del Movimento dei Focolari

Roma, 13 giugno 19981 Nei suoi numerosi incontri con gli amici musulmani del Movimento dei Focolari, Chiara Lubich ha avuto momenti di dialogo profondo e sincero. Vengono qui riportate alcune sue risposte a loro domande, conservandone l’immediatezza del parlato. Vorremmo chiederti, Chiara, come ti sei trovata nel rapporto con i fedeli delle altre religioni ? Mi sono sempre trovata benissimo! Perché anche se le nostre religioni sono diverse abbiamo molto […]...

Settembre 2006

Incarnazione che continua

Budapest, 16 settembre 2006 Quali prospettive per il mondo d’oggi, così carico di sfide che sembrano insormontabili? Gesù continua la sua “incarnazione” nella storia, continua a  edificare attraverso uomini e donne di ogni tempo che si impegnano ad essere come Lui, altri Lui in ogni ambito culturale e sociale. Da un discorso preparato da Chiara Lubich per il Volontarifest 2006 (…) Si pensa a volte che il Vangelo porti soltanto […]...

Luglio 2006

Siate benevoli gli uni verso gli altri …

Roma, 25 luglio 2006 Commento alla Parola di vita: Siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo (Ef 4, 32).1 Concreto ed essenziale questo programma di vita. Basterebbe da solo a creare una società diversa, più fraterna, più solidale. Esso è tratto da un ampio progetto proposto ai cristiani dell’Asia Minore. In quelle comunità si è raggiunta la “pace” […]...

Ottobre 2005

“A che sarebbe Lui infinitamente Misericordioso?”.

Castel Gandolfo, 3 ottobre 2005 (da un discorso preparato per i focolarini, letto da Natalia Dallapiccola il 24/10/2005) Per questo Giubileo speciale voluto da papa Francesco, il commento fatto da Chiara Lubich nel 2005 a due sue lettere degli anni ‘40 apre a una fiducia sconfinata in Dio che è Perdono.  Un frutto di Gesù abbandonato che non abbiamo molto messo in luce, ma che è pure presente nelle letterine […]...

Novembre 2005

E’ Natale

Collegamento CH – Dicembre 2005 Tra le pagine più suggestive e toccanti di  Chiara Lubich, vi sono certamente quelle che scrisse sul Natale. Accogliamo il suo augurio di viverlo alla luce che il Natale di Gesù sprigiona. Le vetrine dei negozi sono addobbate a festa, palle dorate, piccoli alberelli di Natale, offerte di regali preziosi. Le strade la notte brillano di stelline cadenti o di stelle comete; gli alberi che […]...

Maggio 2005

Seguimi

Commento alla Parola di Vita: Seguimi (Mt 9,9) Mentre usciva da Cafarnao, Gesù vide un esattore delle tasse di nome Matteo seduto al banco delle imposte. Matteo stava esercitando un mestiere che lo rendeva odioso alla gente e lo accomunava agli usurai e agli sfruttatori che si arricchiscono alle spalle degli altri. Gli scribi e i farisei lo mettevano sullo stesso piano dei pubblici peccatori, tanto da rimproverare a Gesù […]...

Ottobre 2005

Perché l’Amore non sia Abbandonato

Castel Gandolfo, 3 ottobre 2005 Da un discorso preparato: (…) Leggiamo dapprima alcuni brani di una lunga lettera a Duccia Calderari. Risale, con molta probabilità, all’Avvento del 1944. In essa appare lampante la differenza che passa tra il dolore dell’abbandono e gli altri dolori sperimentati da Gesù nella sua passione. Vi è una chiara comprensione della particolarità di questo supremo dolore e di come Gesù con esso ha fatto dono […]...

Ottobre 2005

“Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi “ (GV.20,21)

Parola di vita di maggio 2005 Leggiamo qui un commento di Chiara Lubich alle  forti, impegnative, queste parole di Gesù che ritorna al Padre, e che ci chiede di essere “come” Lui portatori del suo messaggio nel mondo.      È la sera di Pasqua. Gesù risorto è già apparso a Maria di Magdala; Pietro e Giovanni hanno visto la tomba vuota. Eppure i discepoli continuano a rimanere chiusi in […]...

more (188)