Dal diario di Chiara

16 / 3 /1968

Gesù, tu, il mattino di Pasqua, appari alla Maddalena e la chiami per nome.Tu hai tutto dimenticato di lei: i suoi peccati, il suo passato.
La chiami.
Dunque, così è anche di ciascuno di noi?

Se abbiamo deciso di amarti, tu non ricordi più nulla e ci chiami?
Come allora conturbarci spesso sui nostri falli, sul nostro passato, sui nostri peccati?
Non sei ora il Gesù di allora?

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.