Custodire il 'patrimonio' di famiglia

Quando Chiara Lubich ci ha lasciato, quanti l'avevamo conosciuta l’abbiamo sentita ancora più vicina. A Roma e a Rocca di Papa come in Brasile, nelle Filippine, in Africa, in Oceania….Centro Chiara Lubich

E ci siamo sentiti spinti a  portare avanti quel “testimone” della staffetta da lei lanciata verso la fraternità tra gli uomini, spinti a vivere con maggiore impegno sulle sue orme.

Il patrimonio da lei lasciatoci nell’arco dei suoi ottantotto anni è inestimabile. Ora è nostro compito raccoglierlo, ordinarlo, catalogarlo, per trasmetterlo alle prossime generazioni, agli studiosi e a tutti.

Centro Chiara LubichPer questo è nato il progetto di un Centro intitolato a lei. Nel luglio 2008,  l' Assemblea del Movimento dei Focolari lo ha approvato e l’ha affidato ad Eli Folonari.

Oggi il Centro ha una sede (che vedete nelle foto ) dove si è cominciato a lavorare per custodire e rendere pian piano disponibile a tutti il 'patrimonio di famiglia' lasciatoci da Chiara.
Questo sito è un primo piccolo seme di questo progetto.

Gli scopi del Centro Chiara Lubich

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.