Il dire è dare

Libro DireDareQuando Chiara Lubich, in uno scritto del 1949, afferma che il «dire è dare» apre nuove prospettive nel campo delle scienze del linguaggio.

Tentare di percorrere gli itinerari di indagine che da esse si intravvedono è la sfida che si pone il volume Il dire è dare. La parola come dono e relazione nel pensiero di Chiara Lubich, frutto del “Convegno internazionale di studi linguistici e letterari alla luce del Carisma dell’unità”, promosso dal gruppo di studio e di ricerca della Scuola Abbà dell’area linguistico filologico letteraria, in breve: gruppo LFL.

Leggi tutto...

Qui c'è il dito di Dio!

LibroDeFerrariA settant’anni dalla prima approvazione diocesana del Movimento dei Focolari – 1 maggio 1947 – viene pubblicato il volume “Qui c’è il dito di Dio”. Lucia Abignente, sulla base di una ricca mole di documenti per lo più inediti e di un prezioso epistolario di grande spessore umano e spirituale, vi ricostruisce il rapporto tra Chiara Lubich e mons. Carlo de Ferrari, Vescovo di Trento, negli anni fondativi della nuova realtà ecclesiale, ed in quelli delicati dello studio di essa da parte della Chiesa. Riportiamo qualche stralcio dell’Introduzione del libro, che costituisce il secondo volume della Collana Studi e Documenti promossa dal Centro Chiara Lubich. 

«Nella storia di Chiara Lubich e dell’Opera di Maria, più conosciuta come Movimento dei Focolari, che da lei ha avuto origine a Trento negli anni della Seconda guerra mondiale, è all’arcivescovo del luogo, mons. Carlo de Ferrari, che si deve il primo autorevole discernimento dell’agire di Dio in quanto stava nascendo. La comprensione convinta – “Qui c’è il dito di Dio” – dimostrata al primo approccio con l’esperienza che si stava diffondendo intorno a Chiara e alle sue prime compagne fu, negli anni a seguire, confermata da un agire coerente e costante dell’arcivescovo, che con sapienza, perseveranza e amore paterno accompagnò Chiara e il Movimento negli anni delicati e complessi dello studio di esso da parte della Chiesa di Roma».

Leggi tutto...

I documenti dei sedici Dottorati h.c. a Chiara Lubich in un libro

LibroLaureeIl Centro Chiara Lubich ha curato, con la collaborazione dell’Istituto Universitario Sophia, un volume che raccoglie i documenti dei sedici Dottorati h.c. che, dal 1996 al 2008, prestigiose Università di tutto il mondo hanno offerto a Chiara Lubich in riconoscimento del carisma dell’unità.

Uscito a vent’anni dal primo Dottorato honoris causa in Scienze Sociali conferito a Chiara Lubich dall’Università cattolica di Lublino, questo volume inaugura la Collana «Studi e Documenti» con la quale il Centro Chiara Lubich intende far conoscere e diffondere a largo raggio testi della fondatrice del Movimento dei Focolari.

Il volume illustra un incontro fecondo tra cultura e carisma: dall’estremo Oriente alle Americhe, passando dall’Europa, sedici Università hanno riconosciuto il dono che esso offre alla riflessione di pensiero e hanno voluto, con il conferimento del Dottorato, dargli visibilità, inserirlo nel loro patrimonio , ratificando in qualche modo il ruolo che il paradigma dell’unità può avere per le varie discipline. 

Leggi tutto...

In libreria: L’unità

libro lunitaChiara Lubich
a cura di Donato Falmi/Florence Gillet

Questo volume, il settimo della collana che ne conterà dodici, raccoglie scritti, brani di discorsi e di diari di Chiara Lubich su un tema che “esprime da solo ciò che lo Spirito vuole da noi”: l’unità.
Unità: parola-sogno per il mondo contemporaneo che anela ad essa senza averne la chiave. 

Leggi tutto...

Quelle “letterine” nel nostro momento storico

SEustachio LetterePrimiTempiLe Lettere dei primi tempi di Chiara Lubich sono state presentate il 19 marzo 2015 a Roma. Il volumetto di testi di Chiara Lubich, pubblicato postumo nel 2010, a cura del Centro Chiara Lubich, è il frutto di un’accurata raccolta tratta dal suo vasto epistolario, in tutto 60 lettere scritte negli anni  1943-‘49, storicamente documentate1.

Quelle “letterine” (come la stessa Autrice le definì in seguito), contemporanee agli  anni in cui, a Trento, prendeva forma la straordinaria avventura spirituale di Chiara e delle sue prime compagne, sono dunque un documento di prima mano e costituiscono quanto vi è di più vicino al nucleo sorgivo della Spiritualità dell’Unità. 

La “ri-presentazione” del libro non voleva essere però solo una commemorazione, un semplice ricordo di qualcosa di pur alto e nobile. Si proponeva piuttosto di condurre all’oggi, interrogandolo alla luce delle intuizioni carismatiche che quegli scritti mostravano.

Leggi tutto...

Saggio sul rapporto tra Chiara Lubich e Padre Leone Veuthey

“Un incontro di fondatori nella storia della Chiesa, caratterizzato dalla comunione e dal discernimento della via particolare indicata da Dio ad ognuno, (…), in una capacità di andare al di là del proprio particolare e guardare al bene dell’intera compagine ecclesiale e dell’umanità”: questa la chiave interpretativa dei rapporti intercorsi tra Chiara Lubich ed il padre francescano conventuale Leone Veuthey, entrambi Servi di Dio, oggetto di una recente ricostruzione storica da parte della dott.ssa Lucia Abignente pubblicato sulla Miscellanea Francescana, n.114 (2014), con il titolo L’unità: un comune sentire nello Spirito. Una riflessione sul rapporto tra Chiara Lubich e P. Leone Veuthey alla luce di documenti inediti. 

Leggi tutto...

In libreria: Gesù Eucaristia

Eucaristia libroChiara Lubich
a cura di Fabio Ciardi

È uscito il sesto volume della collana sui dodici punti della spiritualità dell’unità di Chiara Lubich, con il titolo Gesù Eucaristia. La scelta dei testi, le introduzioni e le note sono a cura di P. Fabio Ciardi, OMI.
.

Leggi tutto...

buca delle lettere

Contact Icon

Saremo grati a quanti ci faranno pervenire ricordi, documenti inediti, foto... per arricchire l'archivio di Chiara Lubich.
per inviarceli subito

chi è online

Abbiamo 211 visitatori e nessun utente online

login staff

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.